Scrivere 750 parole ogni giorno – Un’iniziativa creativa per il tuo benessere

scrittura benessere scrivere 750 parole ogni giorno quotidiano

Ho già scritto un articolo sui vantaggi terapeutici dello scrivere e del tenere un diario, ma negli ultimi giorni mi sono imbattuto in un sito interessantissimo che fa dello scrivere ogni giorno il suo punto di forza.

Sto parlando di 750 Words.

Questo sito nasce con l’intento di fare una cosa semplicissima: insegnarti l’abitudine di scrivere ogni giorno.

Basta iscriversi e vieni subito accolto da una pagina bianca che aspetta solamente di essere riempita con i pensieri della tua giornata.

La regola è molto semplice: puoi riempire il foglio con qualsiasi argomento o pensiero che ti venga in mente, l’importante è raggiungere le 750 parole (che equivalgono all’incirca a 3 pagine di contenuto).

Il sito possiede tutta una serie di piccoli accorgimenti e caratteristiche che invogliano la sua utenza a seguitare nella scrittura giornaliera.

Ci sono badge che si sbloccano scrivendo per X giorni di fila, ci sono tabelle che ti informano su chi altri sta scrivendo in quel dato momento, e così via.

Ovviamente il contenuto è completamente criptato e nessuno può accedervi se non tu tramite il login sul sito.

A parte la realizzazione di questo sito che trovo davvero molto carina, immagino che la domanda sorga spontanea: perchè sembra che stia facendo pubblicità ad un sito del genere qui sul mio blog di psicologia?

La risposta ha a che fare con gli effetti terapeutici che ha la scrittura sul nostro benessere: se non hai mai provato, è ora di incominciare!

Perchè scrivere fa bene alla salute?

La scrittura è una di quelle attività artistiche che ha fatto parte dell’essere umano sin dagli albori della sua storia.

Molte persone credono che per scrivere sia necessario avere un talento innato: niente di più sbagliato!

Ovviamente esiste una differenza sostanziale tra lo scrivere con l’obiettivo di sviluppare un romanzo e quello di scrivere principalmente per diletto.

La differenza nell’obiettivo è l’elemento che differenzia un autore esperto da un semplice amatore.

Nel tuo caso, si tratta di una pratica che metti in atto per stare in contatto con te stesso e favorire il tuo benessere, per cui puoi lasciar andare qualsiasi aspettativa a riguardo ed affronta il foglio bianco con leggerezza.

Dato che non sei qui per scrivere un romanzo, concentrati piuttosto sullo scrivere tutto quello che ti viene in mente.

Il grande vantaggio apportato dalla scrittura è quello di essere un mezzo per veicolare i tuoi pensieri e metterli nero su bianco davanti a te, in modo che tu possa vederli con occhi nuovi e diversi.

Chiunque abbia meditato almeno una volta in vita sua sa quanto possa essere indisciplinata la mente umana.

Passa da un pensiero all’altro in continuazione e non sta mai ferma: la meditazione, infatti, ha tra i suoi vantaggi il fatto di insegnarti a rapportarti in maniera diversa coi tuoi pensieri (ovvero in modo benevolo e non giudicante).

Allo stesso modo, la scrittura è un modo per:

  1. Entrare in contatto con te stesso/a dopo una giornata difficile, o durante un periodo stressante. È un ottimo modo per porti l’importantissima domanda: “Come sto?”;
  2. Esternare i propri vissuti mettendoli al di fuori di sè, in questo caso su un foglio. A volte ti puoi rendere conto di quanto sia irrazionale un pensiero o di quanto tu sia felice di un bell’avvenimento nella tua vita semplicemente scrivendolo su un foglio e guardandolo dall’esterno;
  3. È un metodo a costo 0: basta avere un foglio ed una penna, oppure puoi utilizzare il tuo PC e scrivere su un foglio Word.

Ed a proposito di metodo: è meglio utilizzare il classico metodo analogico composto da carta e penna oppure avvalersi delle meraviglie della tecnologia come il sito che ho consigliato ad inizio articolo o in generale il tuo computer?

In realtà dipende molto dai tuoi gusti: utilizzare il PC ti permette di scrivere ad una velocità molto più elevata di carta e penna, il che ti permette di seguire il tuo flusso di pensieri in modo più veloce.

Tuttavia, il vantaggio del metodo classico sta proprio nel suo essere più lento: se vuoi prenderti più tempo per te e ti piace l’idea di decorare il foglio con disegni oppure con la tua grafia personale, allora carta e penna fanno al caso tuo.

E tu hai mai provato a tenere un diario?

E cosa ne pensi dell’idea che la scrittura possa favorire il tuo benessere?

Se ti va, fammelo sapere nei commenti!

About author View all posts

Antonello Mattia

Mi chiamo Antonello Mattia, sono uno psicologo ed organizzo corsi di rilassamento online e sul territorio di Roma e Castelli Romani.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *