Doverizzazioni: quando i pensieri irrazionali ci stressano

doverizzazioni pensieri irrazionali stress

“Devo fare questo, devo assolutamente riuscire in quel compito, tutto deve andare come dico io” Ti riconosci in questi pensieri? Questi sono esempi di doverizzazioni: pensieri irrazionali che possono stressarci enormemente e che necessitano di alternative di pensiero più funzionali.

 

In questo articolo parlerò delle doverizzazioni e di quello che possiamo fare per permettergli di stressarci di meno.

Conoscere l’effetto delle doverizzazioni sulla nostra salute psicologica e sul nostro benessere è di vitale importanza: infatti esse influenzano il nostro modo di agire consciamente oppure inconsciamente e per questo motivo possono aprire le porte ad una elevata quantità di stress.

Prima di tutto, è importante capire cosa è una doverizzazione.

La doverizzazione è un pensiero di natura irrazionale con carattere assolutistico a cui aderiamo quotidianamente in diverse situazioni specifiche della vita di tutti i giorni.

 

La doverizzazione appartiene alla categoria dei pensieri irrazionali: è quel tipo di pensiero che difficilmente produce un adattamento alla realtà, proprio perchè è poco connesso con quest’ultima.

Vedere la realtà solamente in bianco e nero, in maniera assolutistica (le cose sono così e basta!), immaginare che ciò che ci succede si trasformerà inevitabilmente in una catastrofe sono tutte modalità irrazionali di vedere la vita.

Questi pensieri fanno riferimento più alla fantasia che alla realtà poichè non si basano su dati di realtà osservabili ma invece su processi psicologici interni di generalizzazione e svalutazione della realtà.

Le doverizzazioni si inseriscono all’interno di questa categoria di pensieri e si contraddistinguono dal resto perchè sono caratterizzate dalla parola “devo“.

  • Devo assolutamente svolgere bene il mio lavoro
  • Devo essere il migliore in quello che faccio
  • Devo mettere gli altri prima di me nella lista delle mie priorità
  • Devo essere amato da tutti
  • Gli altri devono fare quello che dico io, sempre e comunque
  • Il mondo deve girare come dico io, le cose devono andare sempre come dico io

Vi riconoscete in alcune di queste doverizzazioni? Se pensate che questi esempi vi appartengano, significa che avete già un buon livello di consapevolezza dei vostri pensieri irrazionali!

Tuttavia, non è assolutamente facile capire a che genere di pensieri irrazionali diamo retta ogni giorno: spesso lo facciamo in maniera implicita e soprattutto fanno parte del nostro modo di essere e di agire, proprio perchè sono presenti all’interno della nostra psiche da molto tempo e probabilmente hanno rappresentato un modo di reagire alla realtà che ci circondava parecchio tempo fa, ad esempio nella nostra infanzia.

Per prendere consapevolezza delle nostre doverizzazioni possiamo analizzare il nostro dialogo interno, ad esempio attraverso la meditazione e le tecniche di rilassamento, oppure rivolgendoci ad uno psicologo.

Tuttavia, se riconosciamo di avere una doverizzazione, cosa possiamo fare a livello pratico per stare meglio?

Quello che possiamo fare è elaborare un pensiero alternativo più funzionale e sostituirlo alla doverizzazione.

 

L’alternativa alla doverizzazione è il permesso: il permesso di riposarci, il permesso a non dover essere sempre i numeri uno, il permesso a prenderci cura di noi stessi e così via.

Quello che possiamo fare è darci i permessi che la doverizzazione ci nega: ricordiamoci che siamo noi stessi gli artefici del nostro benessere, perciò abbiamo il potere e la responsabilità di cambiare i nostri pensieri e permetterci di essere così come siamo.

Il pensiero alternativo alla doverizzazione è un pensiero razionale: ad esempio, affermare che “sono un essere umano e posso sbagliare, perciò può capitare che non faccia sempre un lavoro impeccabile” è assolutamente più realistico rispetto alla frase “devo assolutamente svolgere bene il mio lavoro”, poichè quest’ultima ci espone alle inevitabili frustrazioni che sperimenteremo nel momento in cui ricercheremo la perfezione assoluta.

Perciò, un buon metodo consiste nel prendere carta e penna e scrivere prima la doverizzazione ed in seguito il pensiero positivo che andremo a sostituirle.

Dopodichè, è molto importante l’allenamento!

Allenarsi ad utilizzare il nostro pensiero positivo è fondamentale se vogliamo cancellare le vecchie abitudini: per questo motivo, quando ci rendiamo conto che stiamo agendo sotto la spinta del “devo” ricordiamoci del nostro pensiero alternativo e osserviamo la situazione sotto questa differente prospettiva.

Un ulteriore aiuto in questo processo ci viene dato dalle tecniche di rilassamento: imparare a rilassarsi significa imparare ad osservare il nostro dialogo mentale interno, il che significa imparare a riconoscere più velocemente le doverizzazioni e gli altri pensieri irrazionali.

Se ti interessa questo argomento puoi visitare questa pagina in cui elenco tanti altri benefici corrispondenti alla pratica del rilassamento, assieme ai motivi per cui potresti imparare a rilassarti in modo consapevole 🙂

 

Cosa ne pensi delle doverizzazioni? Ti sei mai ritrovato/a a sperimentare lo stress dovuto a questo genere di pensieri irrazionali?

Se hai trovato l’articolo interessante ti invito ad iscriverti alla newsletter per ricevere settimanalmente gli aggiornamenti del sito ed a condividere l’articolo sui social! Basta cliccare il pulsantino qui sotto!

About author View all posts

Antonello Mattia

Mi chiamo Antonello Mattia, sono uno psicologo ed organizzo corsi di rilassamento online e sul territorio di Roma e Castelli Romani.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *