Accettare il proprio corpo aumenta l’autostima: ecco come fare

accettare corpo aumentare autostima come fare

Accettare il proprio corpo aumenta l’autostima: in questo articolo ti spiegherò come puoi fare per accettare il tuo corpo ed aumentare l’autostima iniziando da un semplice esercizio.

 

L’esistenza di una relazione tra il corpo e lo sviluppo dell’autostima è sempre più evidente nella nostra società sempre attenta all’immagine.

L’importanza che il corpo, oggi più che mai, possiede a livello personale e sociale dimostra come esso sia un valido argomento di discussione in quanto il suo collegamento con la psiche è innegabile.

Il nostro corpo e la nostra mente sono collegati così intimamente che spesso lo stress mentale si trasforma in tensione muscolare, che ci provoca disagio e dolori diffusi su tutto il corpo.

Per questo motivo è importante curare ed accettare il proprio corpo: esso è connesso alla nostra autostima, perciò è necessario imparare a conoscerlo e trattarlo bene!

Uno dei prerequisti per accettare il proprio corpo è quello di conoscerlo.

Quando parliamo di “conoscere il proprio corpo” non facciamo riferimento al guardarci allo specchio e sapere come siamo fatti!

Al contrario, conoscere il proprio corpo è un processo intimo e personale che necessita di concentrazione e consapevolezza.

Conoscere il proprio corpo implica la capacità di percepire le sensazioni che derivano da esso: questa è una abilità rara nella società di oggi, che difficilmente lascia spazio a dei momenti di riflessione e di pausa.

Il nostro corpo viene spesso visto come un oggetto, qualcosa da mostrare in vetrina nel modo più appetibile possibile, come se si trattasse di un bel vestito o di un nuovo paio di scarpe.

Attenzione: ciò non significa che valorizzare se stessi attraverso il corpo sia sbagliato!

Al contrario, promuovere il nostro corpo attraverso l’attività sportiva è un modo per stare bene con se stessi a livello psicofisico.

Fare degli sforzi per avere un fisico più magro e desiderabile è associato a sensazioni di benessere personale e di accettazione da parte degli altri: l’importante è la modalità attraverso cui vediamo il potenziamento personale, che deve passare da sensazioni di benessere e di accettazione del nostro punto di partenza piuttosto che dalla svalutazione e dalla denigrazione di ciò che siamo.

Perciò, accettare il proprio corpo significa conoscerlo, conoscere il proprio corpo significa godere di ogni piccola sensazione che è in grado di fornirci.

Ma come fare?

Per non lasciare che quanto scritto sino ad ora si trasformi in parole al vento, ti propongo un esercizio.

Questo esercizio è praticabile in qualsiasi momento della tua giornata, ti ruberà solamente 5 minuti e ti darà un’idea iniziale delle sensazioni di piacere e di tranquillità che ti può suscitare il tuo stesso corpo.

Per farlo, siediti su una sedia.

Chiudi gli occhi e comincia a respirare lentamente.

Prova a fare una decina di respiri lunghi e profondi: in questo modo potrai predisporti alla calma ed alla concentrazione necessaria per l’esercizio.

Appena ti senti pronto/a, porta la tua consapevolezza alle tue gambe ed ai tuoi glutei che toccano la sedia.

Per portare la consapevolezza in questi due punti basta sentire le sensazioni provenienti dal tuo essere seduto/a.

Potresti sentire le tue gambe energiche oppure stanche e pesanti, potresti sentire la sensazione dei pantaloni o della gonna che toccano la tua pelle, potresti sentire sensazioni di calore o di freddo in base alla temperatura esterna.

Soffermati a sentire le sensazioni più immediate che provengono dal tuo essere seduto/a: potrebbero essere piacevoli oppure spiacevoli, tuttavia non è particolarmente importante perchè il focus dell’esercizio è quello di sentire.

Se non senti nulla, non ti preoccupare: anche il non sentire è una sensazione in sè!

Potrebbe significare che hai bisogno di più pratica con l’esercizio oppure che non sei in contatto con quella parte specifica del tuo corpo: qualunque sia il motivo, rilassati e stai nell’esercizio, le sensazioni usciranno fuori da sè se pratichi con fiducia.

Puoi far durare questo esercizio per quanto tempo lo desideri (tuttavia, almeno 5 minuti d’orologio sono indicati!): è probabile che tu possa sperimentare sensazioni di calma e tranquillità, perciò se ti capita goditi il momento ed intrattieniti più che puoi!

Questo semplice esercizio è uno dei tanti modi esistenti per entrare a contatto con il nostro corpo, viverlo da dentro, e quindi accettarlo.

Nel momento in cui impariamo a godere delle sensazioni corporee facciamo un grandissimo passo avanti verso l’accettazione del nostro corpo, con ottimi risultati per la nostra autostima.

Vuoi provare ad imparare a conoscere il tuo corpo?

Ti invito a provare l’esercizio che ti ho proposto!

Inoltre, insegnare ai clienti ad entrare a contatto con il proprio corpo è uno degli obiettivi professionali della mia attività da psicologo, perciò se sei interessato/a a questa tematica ti invito a continuare a visitare questo sito per ulteriori articoli come questo ed a dare un’occhiata alla pagina della mia offerta lavorativa 🙂

Alla prossima settimana per un nuovo articolo!

About author View all posts

Antonello Mattia

Mi chiamo Antonello Mattia, sono uno psicologo ed organizzo corsi di rilassamento online e sul territorio di Roma e Castelli Romani.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *